Crostatine alle pesche con farina di farro e orzo

cosa ci metto
AGGIUNGI A LISTA DELLA SPESA

Info info ricetta

tempo preparazione
TEMPO: 1 ORE
per quante persone
DOSI PER: 4 PERSONE
difficolta
DIFFICOLTÀ: Media
stagione
STAGIONE: Estate
portata
PORTATA: Dolce
AGGIUNGI A LISTA DELLA SPESA

come lo cucino Come lo cucino?

Setaccia tutte le farine e mescolale insieme allo zucchero, al sale, al lievito e alle nocciole tostate ridotte in farina. Fai "la fontana", unisci al centro gli olii e la buccia del limone grattugiata e impasta fino ad ottenere una palla omogenea (bagna le mani conacqua fredda se serve maggiore quantità di liquido, così da aggiungerne lo stretto necessario). Tieni in frigorifero per un'oretta.

Nel frattempo sbuccia due pesche, tagliale a pezzettini e mettile in padella con un po' di succo di limone e due cucchiai di zucchero. Cuocile finchè saranno tenere (circa 5 minuti), schiacciale con una forchetta e falle raffreddare facendole scolare in un colino.

Con il matterello stendi la pasta su di una spianatoia aiutandoti con un po' di farina a uno spessore di tre millimetri circa. Ricavane dei dischi e con questi fodera degli stampini antiaderenti per crostatine (se la pasta si sbriciola, lavorala finchè è possibile con il matterello e per rivestire gli stampini compattatala con le mani; se si rompe non importa, rendila omogenea con le dita e dalle quindi lo spessore previsto).

Cuoci la pasta in forno per 10 minuti a 180° dopo averla bucherellata con una forchetta. Trascorso il tempo, estrai le crostatine e riempile con la composta di pesche; inforna nuovamente per 15 minuti. Nel frattempo taglia a fettine le due pesche rimaste e passa velocemente le fette in qualche cucchiaio di zucchero fatto sciogliere in padella.

Sforna le crostatine, sformale e sistema su ognuna quattro fettine di pesca leggermente sovrapposte. Fai raffreddare su una gratella e a piacere cospargi con poco zucchero a velo. 

Tutte le mancinità

vegano poco sodio più fibre no uova no latte no lattosio no soia no pesce no crostacei vegetariano
vegano, poco sodio, più fibre, no uova, no latte, no lattosio, no soia, no pesce, no crostacei, vegetariano

Aggiungi un commento


Non vediamo l'ora di leggere i tuoi commenti, ma prima dovrai loggarti!

CONDIVIDI

Colleziona Colleziona
la ricetta

Aggiungi ai preferiti questa ricetta per ritrovarla quando ti servirà

simona malerba
foodblogger

simona malerba

foodblogger
Segui
Architetto di formazione, approdata al mondo del food per una grande passione per la cucina. Mi piace esprimermi attraverso i piatti che preparo, che... [continua a leggere]