Crostata gluten free ai gelsi rossi

Info info ricetta

tempo preparazione
TEMPO: 55 MINUTI
per quante persone
DOSI PER: 8 PERSONE
difficolta
DIFFICOLTÀ: Facile
stagione
STAGIONE: Estate
portata
PORTATA: Dolce

come lo cucino Come lo cucino?

Curiosità: i gelsi, frutti quasi del tutto dimenticati, sono originari della Cina.  Molto ricchi di acqua e di zuccheri, di vitamina A e di flavonoidi, importanti fitonutrienti, fra cui la morosina e la rutina, che hanno proprietà antinfiammatorie. I gelsi hanno anche un discreto contenuto di fibre solubili  dall'effetto ipoglicemizzante e depurativo per l'intestino. Il gelso nero si differenzia da quello bianco per la presenza degli antocianosidi, sostanza antiossidanti dall'azione vasoprotettrice.

Prepara la farina a fontana e disponi al centro lo zucchero, le uova e il tuorlo, l'olio, il sale e l'acqua. Impasta velocemente e fai riposare per 20 minuti nel frigorifero. Stendi la sfoglia su un foglio di carta da forno fino a raggiungere lo spessore di un centimetro e disponila in una teglia di 20 cm di diametro. Spalma la marmellata e decora la superficie con i ritagli di pasta. Inforna a 180 °C per 40 minuti.

 

 

Tutte le mancinità

no glutine vegetariano poco sodio no soia no pesce poco nichel no latte no guscio no crostacei no lattosio
no glutine, vegetariano, poco sodio, no soia, no pesce, poco nichel, no latte, no guscio, no crostacei, no lattosio

Aggiungi un commento


Non vediamo l'ora di leggere i tuoi commenti, ma prima dovrai loggarti!

CONDIVIDI

Colleziona Colleziona
la ricetta

Aggiungi ai preferiti questa ricetta per ritrovarla quando ti servirà

Mamma Lella
redattore

Mamma Lella

redattore
Segui
Tre grandi passioni: i figli, la cucina e Parigi! Naturalmente cucinare per i figli mi ha dato la spinta a una forte creatività culinaria, ma... [continua a leggere]
Lorenza Dadduzio
foodographer

Lorenza Dadduzio

foodographer
Segui
Piccola piccola. Diresti quasi smiltza. Ma con occhi grandi e mani curiose che scorrono e attraversano la superficie del mondo, desiderose di assaporare e... [continua a leggere]