Ricette

Ricette

PROCEDIMENTO

Prepara la tapenade: trita le olive leccine sottolio ben sgocciolate insieme ai pomodori sun kissed e alle acciughe. Raccogli tutto in una ciotolina, unisci un paio di cucchiai di olio di oliva Il Classico De Carlo, il prezzemolo tritato e lascia insaporire.

Nel frattempo scotta i pomodori in acqua bollente per una decina di secondi, quindi privali della pellicina e tagliali a dadini. Scalda un filo di olio in un tegame insieme a mezzo spicchio di aglio. Appena l’olio sarà profumato, elimina l’aglio e unisci i pomodori e un pizzico di sale. Quando i pomodori cominceranno a sfaldarsi aggiungi il concentrato di pomodoro e lascia sobbollire per 5 minuti, versando se necessario poca acqua. Regola di sale.

Sciacqua la melanzana, spuntala e taglia una decina di fette a rondelle abbastanza sottili. Il resto della melanzana tagliala a cubetti. Scalda bene l’olio di semi di arachidi e friggi le melanzane. Scolale su carta assorbente e regola di sale. Le melanzane a cubetti aggiungile al sugo di pomodoro e fai insaporire per un paio di minuti. Quelle a fette le terrai da parte per la finitura del piatto.

Nel frattempo cuoci la pasta in abbondante acqua salata, scolala al dente e rovesciala nella padella con il condimento. Manteca la pasta con il sugo, aggiungendo se necessario poca acqua di cottura per portarla alla cottura  finale, e quasi in ultimo unisci la tapenade. Lascia insaporire per un minuto. A fuoco spento aggiungi la stracciatella tagliuzzata e le melanzane a fette; mescola ancora senza amalgamare del tutto la stracciatella e servi.

 

CURIOSITA' / TIPS

  • I troccoli sono un particolare formato di pasta fresca tradizionale pugliese, lucana e abruzzese realizzata con un antico strumento da cucina da cui prendono il nome: “il troccoltaturo”, una sorta di mattarello munito di lame circolari inizialmente in ferro ed ora più comunemente in legno.
  • I troccoli sono simili agli spaghetti ma più spessi e ruvidi con una forma che è una via di mezzo tra il tondo e il quadrato. Se non ti è possibile preparare questo formato di pasta fresca puoi sostituirlo con uno spaghettone trafilato al bronzo  o con dei bigoli freschi.

 

PROCEDIMENTO

Per prima cosa lava per bene le zucchine e poi grattugiale grossolanamente, dopodiché mettile a scolare in un colino per trenta minuti:  in questo modo perderanno l’acqua di vegetazione in eccesso. Passato il tempo unisci in un mixer le zucchine scolate, i ceci precotti e anch’essi scolati, il prezzemolo fresco, un uovo, la cipolla rossa, un cucchiaino di Le Creme di pomodorini De Carlo, il pangrattato, sale e pepe e frulla il tutto fino ad ottenere un composto ben amalgamato e malleabile. Se l’impasto ti sembra troppo morbido aggiungi ancora del pangrattato. 

Forma i burger con l’aiuto di un coppa pasta rotondo, passali ancora nel pangrattato e spennellali leggermente con l’olio extravergine di oliva Elisir all’aglio De Carlo. Fai poi scaldare una piastra antiaderente, cuoci i burger per circa 5 minuti per lato rigirandoli di tanto in tanto.

Nel frattempo prepara la maionese all’aglio: nel bicchiere di un frullatore ad immersione metti il latte di soia, l’olio extravergine di oliva Elisir all’aglio De Carlo e 1 cucchiaio di succo di limone, emulsiona il tutto con un frullatore ad immersione per pochi minuti. Aggiungi alla maionese il sale e versa in un vasetto da portata. 

Fai scaldare il pane sulla piastra ancora calda, metti un po’ di maionese su ogni fetta, aggiungi un cucchiaino di Le creme ai pomodorini De Carlo, qualche foglia di insalata fresca ed il burger di ceci e zucchine ben caldo. Chiudi il panino e servi subito.

Burger2

 

 

Curiosità / tips: 

Le creme ai pomodorini De Carlo è l’ingrediente “segreto” che rende i burger più saporiti. Ma la vera scoperta è stata la maionese all’aglio con l’olio aromatizzato:  è facilissima da preparare e mentre i burger cuociono si fa in un lampo!

A seconda della stagione puoi sostituire le zucchine con verdura od ortaggi a tua scelta. Ad esempio potresti  utilizzare della zucca in autunno o del cavolo nero sbollentato per creare dei burger invernali! 

Puoi anche sostituire la cipolla rossa con dei porri stufati leggermente in padella.

Burger3

Venerdì, 21 Agosto 2020 17:07

Riso venere al limone con salmone selvaggio

Scritto da

PROCEDIMENTO

Taglia il salmone a striscioline e procedi a marinarlo con il succo del limone. Conserva la buccia grattugiata per a finitura del piatto.

Lascia marinare il salmone in frigo per almeno 2 ore. Nel frattempo procedi alla cottura del riso venere in abbondante acqua salata. Una volta pronto il riso adagiolo in un piatto da portata per farlo raffreddare e intanto affetao le olive verdi denocciolate.

Al termine della marinatura, preleva le striscioline di salmone e uniscole al riso e alle olive. Condisio con olio, buccia di limone grattugiata ed erba cipollina.

Sabato, 08 Agosto 2020 18:37

Insalata di sgombro con olive e melanzane

Scritto da

PROCEDIMENTO

Lava e sbuccia le cipolle rosse e tagliale a rondelle sottili. Quindi mettile a bagno con il latte e il sale e fai riposare per almeno mezz’ora.

Lava il pesce eviscerato e fallo bollire per 10 minuti circa.

Nel frattempo lava i pomodorini, tagliali in quarti e condiscili con sale e olio Elisir al limone De Carlo.

Appena il pesce sarà pronto, puliscilo togliendo la pelle e le spine e metti tutto in una grande boule con le melenzane e le olive De Carlo scolate dall’eccesso di olio.

Sciacqua le cipolle e aggiungile all’insalata.

Aggiusta di sale e olio eventualmente e servi.

 

Curiosità/Tips:

  • Il pesce può avere una cottura più veloce o più lenta a secondo della sua dimensione.
  • E’ possibile cuocere il pesce il giorno prima e conservarlo in frigo: l’indomani sarà ancora buono e potrai preparare piatti deliziosi, perfetti anche per un buffet.

Sgombro melenzane e olive 1342 REV

Sabato, 08 Agosto 2020 18:22

Babka salato alle olive

Scritto da

PROCEDIMENTO

Nella ciotola della planetaria con il gancio montato unisci la farina, il lievito di birra sbriciolato e il latte. Comincia ad impastare a velocità minima e lascia che la massa si compatti.

Aggiungi l’uovo e continua a lavorare l’impasto fino a quando non comincia ad incordarsi.

A questo punto inserisci molto lentamente il miele e fallo assorbire bene dall’impasto. Poi procedi con l’olio extravergine di oliva Felice Garibaldi De Carlo a filo e infine con l’inserimento del burro appena morbido, un cucchiaino per volta.  Lavora per bene l’impasto fino a quando non pulisce la ciotola. Solo alla fine aggiungi il sale.

Il procedimento è abbastanza delicato e lungo : per avere un impasto ben lavorato ed incordato ci vorranno circa 30 minuti. La massa dovrà presentarsi elastica, lucida e ben legata.

A questo punto chiudi l’impasto in un contenitore che contenga tre volte il suo volume, copri con pellicola con alimenti e fai triplicare a 28 °C.

Una volta triplicato, rovescia l’impasto sulla spianatoia infarinata e stendilo in un rettangolo possibilmente regolare di mezzo cm di spessore. Spalma la crema di olive De Carlo, lasciando un dito libero sui due lati corti ed uno lungo e cospargi qua e là con le olive leccine sottolio De Carlo fatte precedentemente scolare dall’eccesso di olio.

Comincia ad avvolgere l’impasto come a formare un rotolo, partendo dal lato lungo spalmato con la crema. Una volta ottenuto il rotolo, con un coltello molto affilato taglialo per il lungo lasciando un capo unito all’estremità. Rivolgi la parte con i tagli verso l’alto e comincia ad avvolgere i due capi a spirale tra loro.

Posiziona il babka in un contenitore da plumcake ben oleato, copri con pellicola a fai raddoppiare a 26 °C per 1 ora e ½ circa.

Cuoci in forno statico a 180 °C per 35 - 40 minuti. Se in cottura dovesse colorirsi troppo, copri il babka con un foglio di alluminio. Sforna, aspetta che si intiepidisca appena e sforma dalla contenitore. Fai finire di raffreddare il babka su di una gratella.

 

Curiosità/Tips:

  • E’ possibile sostituire la crema di olive con una crema di pomodori o altro a propria scelta: la base della brioche all’olio è molto delicata e si presta bene a qualsiasi interpretazione.
  • Si può sostituire la dose di burro prevista con 40 g di olio, ma trovo che la presenza di poco burro le dia una sofficità ed una shelf life maggiore.

DSC 0859 3

 

 

Mercoledì, 29 Luglio 2020 19:19

Finti tacos al grano saraceno

Scritto da

PROCEDIMENTO

Versa in una ciotola le due farine, lo xantano e il sale e mescola. Unisci l’olio e miscelalo alle farine.

Infine unisci l’acqua poco per volta ed impasta finché non otterrai una palla liscia e setosa (ci vorrano un paio di minuti, non di più).

Copri l’impasto e lascia che riposi una ventina di minuti. Nel frattempo prepara il condimento. 

Lava e taglia a cubetti piccoli tutte le verdure. Condisci con poco sale, del pepe e dell’olio d’oliva. Trita il prezzemolo ed uniscilo allo yogurt, insieme a un poco di succo di limone, un pizzico di sale e dell’olio d’oliva.

Riprendi l’impasto e pesa 6 porzioni da 30 grammi l’uno. Lavora ogni pezzo di impasto in modo da renderlo sferico, riponilo tra due fogli di pellicola e stendilo sottilmente in un disco di circa 9 o 10 cm. Infarina solo un lato del disco con pochissima farina di riso, in modo che non si attacchi al piatto e procedi allo stesso modo con tutti i dischetti.

Scalda una padella antiaderente e cuoci ogni disco per circa uno o due minuti per lato, evitando di renderlo troppo croccante o di bruciarlo.

Puoi sistemare ogni taco su di un mattarello o su di un piccolo cilindro foderato di alluminio e bloccarlo da ambo i lati con dei barattoli in modo che resti piegato una volta freddo.

Al momento di consumarli, riempi i tacos con le verdure tagliate a cubetti, condiscili a piacere con dello yogurt e del prezzemolo tritato e servi subito.

Lava la rucola e tritala. Lava le fragole e tagliale in pezzi. 

Scola bene i filetti di salmone dalla salamoia e tagliali a pezzi. Unisci il tutto e condisci con olio extravergine di oliva e aceto di mele.

Amalgama bene e servi con glassa all'aceto balsamico e origano.

Mercoledì, 15 Luglio 2020 23:52

Mors di ciliegie

PROCEDIMENTO

Monda le ciliegie. Rimuovi tutti i semi usando un coltellino affilato. Trita grossolanamente la frutta in un frullatore e passa il composto creatosi attraverso un setaccio ricoperto da una garza alimentare.

Versa il succo che ne è uscito in un recipiente e riponilo in frigorifero. La restante parte, fatta di buccia mettilia in un pentolino. Aggiungi l'acqua e lo zucchero e porta a ebollizione. Mescolando continuamente fai cuocere a fuoco medio per circa 5 minuti, dopodiché filtra e lascia raffreddare.

Mescola il liquido ottenuto diventato freddo al succo di bacche fresche che avevi riposto in frigorifero. Mescola e bevi.

TIPS:Puoi conservare il mors in frigorifero per una settimana.

Mercoledì, 15 Luglio 2020 22:45

Mochi ripieni di frutta secca

In un pentolino di media grandezza versa la farina di riso, l'acqua e lo zucchero. Amalgama bene gli ingredienti con l'aiuto di un cucchiaio di legno, la pastella deve risultare liscia e senza grumi. Accendi il fuoco e fai cuocere per qualche minuto, mescolando continuamente. Cuoci finché la pastella non si stacca dalle pareti del pentolino.

In un mixer da cucina metti le prugne, la cannella, l'acqua o la bevanda vegetale e frullali fino a renderli una crema morbida. Trasferisci la crema ottenuta in una ciotola e aggiungeteci il cacao amaro in polvere e amalgama fino a ottenere una pasta malleabile e lavorabile con le mani. Trasferisci l'impasto di farina di riso cotto su un piano di lavoro leggermente infarinato con la fecola, lavoralo qualche secondo con le mani.Crea un serpente e taglialo in 10 palline dello stesso peso e della stessa dimensione.

Con l'aiuto di un mattarello infarinato con la fecola, stendi le palline fino a formare dei dischetti del diametro di 5 cm. Al centro di ogni dischetto metti due cucchiaini di pasta di prugne e chiudi i dischetti formando delle palline schiacciando i poli. Passa i mochi ottenuti nella fecola di patate e gusta.

TIPS:

  • i mochi si conservano per qualche giorno al fresco del frigorifero.
  • se ti piace il gusto più cioccolatoso, aumenta il cacao o aggiungi del cioccolato fondente sciolto.
Mercoledì, 15 Luglio 2020 12:47

Gazpacho pugliese

Scritto da

In un frullatore inserisci i pomodori ben lavati, l'olio, lo zucchero, la colatura di alici (o in alternatina un paio di alici sott'olio), l'origano e una presa di sale. Frulla fino ad ottenere un composto omogeneo.

Passa al setaccio fine in modo da eliminare semi e bucce e conserva in frigo fino al momento del servizio (una mezz'ora almeno).

Sul fondo delle ciotole di servizio sbriciola grossolanamente dei taralli pugliesi e unisci dei pezzetti di olive denocciolate. Versa su il gazpacho e termina con qualche filetto di stracciatella.

 

TIPS: puoi sostituire la burrata con dell'erba cipollina sminuzzata o con una cucchiaiata di yogurt greco

Venerdì, 10 Luglio 2020 19:54

Cherry Pie

Scritto da

PROCEDIMENTO

Prepara la briseé

In questo caso il mixer con le lame è molto utile perché non bisogna lavorare a lungo gli ingredienti altrimenti il burro si scioglierebbe e quindi con qualche impulso di lame e il lavoro è perfetto. 

Inserisci nel boccale la farina, i 2 g di sale e i 10 g di zucchero e dai qualche colpetto di turbo; unisci il burro a cubetti e dai altri 3 o 4 impulsi. Inserisci ora l'acqua ghiacciata un cucchiaio per volta e continua con piccoli impulsi. Il composto avrà l'aspetto di briciole. 

Prendi fra le dita un po' di impasto e se riesci a schiacciarlo senza farlo sbriciolare allora sarà pronto.

Trasferiscilo su un piano di lavoro e compattalo senza lavorarlo troppo.

Una volta compattato, dividilo in due pezzi più o meno uguali, appiattiscili e avvolgili in pellicola alimentare.

briciole

Lascia riposare i panetti per circa un'ora (anche di più se non devi cuocere subito la Cherry Pie).

Nel frattempo snocciola tutte le ciliegie e ponile in una ciotola capiente irrorandole con il succo di limone.

Miscela l'amido di mais con lo zucchero e la cannella e versa tutto sulle ciliegie, mescolando delicatamente fino a quando non avranno assorbito tutto il bianco dell'amido.

Passata l'ora, riprendi uno dei due panetti e lavoralo velocemente su un tappetino di silicone (in modo da evitare di aggiungere farina).

Stendilo ad una altezza di mezzo centimetro e adagialo in una teglia imburrata da circa 22 cm di diametro.

Cherry Pie 3 1024x1024

Versa le ciliegie all'interno e procedi all'intreccio.

Riprendete il secondo panetto, lavoralo come con il precedente e stendilo in un disco ricavando 10 strisce da circa 1 centimetro.

Intreccio Pie 709x1024

Una volta completata la decorazione rimetti la torta in frigo per 30 minuti (o in freezer per 15 minuti).

Preriscalda il forno in funzione statica a 200 °C. Riprendi la Pie e pennella i bordi e le strisce con l'uovo precedentemente sbattuto con il latte.

Completa con lo zucchero di canna e inforna per circa 20 minuti a 200 °C e per altri 35-40 a 180 °C.

 

TIPS: Puoi servire la Cherry Pie accompagnata da panna montata oppure da gelato alla vaniglia.

crostata3

Domenica, 05 Luglio 2020 18:50

Tisana fredda, digestiva e rinfrescante

Scritto da

PROCEDIMENTO

Versa l'acqua in un pentolino adeguato, aggiungi le radici di liquirizia spezzettate e porta a bollore.

Fai bollire per 3 minuti, poi lascia riposare 5 minuti; taglia il limone a fette e aggiungi queste ultime (tranne una) alla liquirizia, insieme alle foglie di menta, quindi fai riposare altri 10 minuti.

Filtra la tisana e versala in una bottiglia, lasciala intiepidire e aggiungi a freddo una fetta di limone e qualche foglia di menta.

Conservala in frigo e gustala per rinfrescarti! Ottima anche dopo i pasti, grazie alle proprietà digestive della menta e della liquirizia.

tisana 5 011

Pagina 1 di 106