Pittule di borragine con salsa di pomodoro

LOVE
0
Cosa ci metto?

Per la pasta delle pittule:

  • 250 g di farina 00
  • ¼ panetto di lievito di birra
  • 250 dl di acqua tiepida
  • sale

 

Per la salsa di pomodori:

  • 100 g di pane raffermo
  • 500 g di pomodori al naturale
  • 1 spicchio di aglio
  • ¼ di Cipolla di Acquaviva
  • 2 cucchiai di aceto di vino
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale
  • peperoncino

 

Per le pittule di borragine:

  • 16 foglie di borragine
  • 16 pezzi di caciocavallo
  • 16 filetti di alici sotto sale o sottolio
  • olio extravergine di oliva

stuzzicadenti
birra chiara


30m


Come lo cucino?

Unisci farina, lievito, acqua tiepida e sale per ottenere un impasto morbido. Copri e fai lievitare al caldo per 2 ore. Ammorbidisci il pane in acqua. Togli pelle e semi ai pomodorini, sbuccia aglio e cipolla e frullali con il pane strizzato, aceto, olio, sale e peperoncino, ottenendo un composto cremoso. Lascia riposare in frigorifero. Prendi  delle foglie di borragine tenere, lavale e asciugale. Taglia il formaggio a pezzetti. Pulisci le alici e dividile a metà. Disponi sulla foglia un pezzo di formaggio e l’alice, fai un involtino chiuso con uno stuzzicadenti. Intingi nella pastella e friggi in olio caldo. Scola le pittule su carta assorbente da cucina e sala. Leva lo stuzzicadenti, infila 3-4 pittule in uno spiedino e servi in un bicchiere con la salsa.
Da accompagnare con birra bionda biologica.

Note:
La borraggine è una delle piante selvatiche maggiormente utilizzata in cucina, che si trova diffusamente nelle zone mediterranee.  L’olio che si estrae da questa pianta è ricco di acidi grassi polinsaturi ad azione antinfiammatoria.

 


Tutte le mancinità di questa ricetta
Al momento non sono presenti declinazioni
chiara costantino
chiara costantino
redattore
Sono un’archeologa ora impegnata su un progetto per i musei ma la verità è che avrei voluto solo fare l’alberghiero e cucinare. Forse per questo ho la fissa per il cibo e dalla mia prima ...vai alla scheda
Lorenza Dadduzio
Lorenza Dadduzio
foodographer
Piccola piccola. Diresti quasi smiltza. Ma con occhi grandi e mani curiose che scorrono e attraversano la superficie del mondo, desiderose di assaporare e trasformare ogni cosa in bellezza ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto