Zucchine tonde ripiene di grano saraceno

cosa ci metto

Info info ricetta

tempo preparazione
TEMPO: 45 MINUTI
per quante persone
DOSI PER: 3 PERSONE
difficolta
DIFFICOLTÀ: Facile
stagione
STAGIONE: Primavera,Estate

come lo cucino Come lo cucino?

Lava le zucchine e adagiale in una pentola colma d'acqua. Falle bollire per 5 minuti, quindi prelevale con una schiumarola (non buttare via l'acqua di cottura!) Aspetta che si raffreddino e taglia la calotta. Con un cucchiaino svuotale, lasciando da parte un po' di polpa, sala l'interno e girale a "faccia in giù", in modo tale da farle scolare bene.

Porta a bollore l'acqua di cottura delle zucchine e versaci il grano saraceno: cuoci per 13 minuti circa. Scolalo al dente e tieni da parte.

In una padella, versa un goccio di olio extra vergine di oliva e fai soffriggere i cipollotti e il sedano tagliati a rondelle, il peperoncino e il "ras el hanout". Aggiungi i capperi (precedentemente sciacquati), la polpa delle zucchine e il grano saraceno. Cuoci per 5 minuti. A fuoco spento aggiungi un trito di prezzemolo ed erba cipollina, sala e mescola.

Riempi le zucchine e posizionale su di una teglia ricoperta di carta da forno: appoggia su ogni zucchina la sua calotta (ma senza coprirla completamente, altrimenti rimarrà umidità e non si formerà la crosticina sulla superficie!). Inforna a 180° per 20 minuti circa.

 

Tutte le mancinità

vegano no glutine pochi grassi più fibre più potassio no uova no latte vegetariano no pesce no lattosio poco sodio no crostacei no soia
vegano, no glutine, pochi grassi, più fibre, più potassio, no uova, no latte, vegetariano, no pesce, no lattosio, poco sodio, no crostacei, no soia

Aggiungi un commento


Non vediamo l'ora di leggere i tuoi commenti, ma prima dovrai loggarti!

CONDIVIDI

Colleziona Colleziona
la ricetta

Aggiungi ai preferiti questa ricetta per ritrovarla quando ti servirà

Alexandra
foodblogger

Alexandra

foodblogger
Segui
Piemontese di nascita "emigro" a Torino per studiare. In città incontro due amori: il mio futuro marito e la cucina. Conciliare le due cose... [continua a leggere]