Caciocavallo su vellutata di peperoni

Info info ricetta

tempo preparazione
TEMPO: 1 ORE
per quante persone
DOSI PER: 4 PERSONE
difficolta
DIFFICOLTÀ: Media
stagione
STAGIONE: Estate

come lo cucino Come lo cucino?

Curiosità: questa ricetta si può realizzare anche con il tipico caciocavallo podolico del Gargano, prodotto esclusivamente dal latte di vacca podolica, razza autoctona. È un formaggio che viene usato generalmente a tavola e meno in cucina. È ad elevata stagionatura, durante la quale assume sentori di erbe, fiori e spezie. È un presidio Slow Food.

Arrostisci i peperoni in forno: appoggiali su una teglia ed infornali per 30 minuti a 250° ricordandoti di girarli di tanto in tanto. Tirali fuori dal forno e mettili in un sacchetto di plastica per 10 minuti così sarà più facile spellarli. Appoggiali su un tagliere, togli il picciolo e poi tutta la pelle, apri il peperone, togli semi e filamenti bianchi. Tagliali grossolanamente e mettili in una pentola sul fuoco aggiungendo brodo vegetale e cuocendo a fiamma moderata per una decina di minuti. Una volta cotti, frullali con un mixer a immersione. Riscalda bene la piastra, mettici sopra le fette di caciocavallo, grigliandole 30 secondi per ogni lato. Versa la vellutata in terrine di ceramica, adagiando il caciocavallo e decorando con della menta.

 

Tutte le mancinità

vegetariano no glutine pochi zuccheri più calcio no crostacei no pesce no guscio no uova no soia curioso alimentare
vegetariano, no glutine, pochi zuccheri, più calcio, no crostacei, no pesce, no guscio, no uova, no soia, curioso alimentare

Aggiungi un commento


Non vediamo l'ora di leggere i tuoi commenti, ma prima dovrai loggarti!

CONDIVIDI

Colleziona Colleziona
la ricetta

Aggiungi ai preferiti questa ricetta per ritrovarla quando ti servirà

Chef Lorella
foodblogger

Chef Lorella

foodblogger
Segui
Loredana Dellisanti, in arte culinaria Chef Lorella. La mia passione per la cucina nasce dietro i fornelli e continua davanti ad un buon piatto... [continua a leggere]
Lorenza Dadduzio
foodographer

Lorenza Dadduzio

foodographer
Segui
Piccola piccola. Diresti quasi smiltza. Ma con occhi grandi e mani curiose che scorrono e attraversano la superficie del mondo, desiderose di assaporare e... [continua a leggere]