Antonio Bufi / chef

Antonio Bufi

PROFILO MANCINO

Antonio Bufi nasce in quel di Molfetta, una ridente cittadina che si affaccia sull'Adriatico, una manciata di anni fa.

Dopo aver provato a far volare dal balcone aeroplanini fatti con i fogli su cui scriveva i sui pensieri imberbi, rimane folgorato come Paolo sulla via di Damasco dalla buccia di limone che sua madre usa per la crema pasticcera.
Così, contrariamente a tutte le aspettative, decide di cominciare a pelare patate nelle cucine dei ristoranti locali fino a che capisce di dover fare fagotto e aspirare a qualcosa di più impegnativo.
Diventa quindi discepolo di alcuni maestri della cucina di mezzo mondo uscendone martoriato ma sempre vivo dalle loro angherie.

In mezzo a queste esperienze, ha pubblicato insieme a Luca Moretti per i tipi di Coniglio Editore i libercoli "L'Orata Spudorata. Racconti e ricette per salvare il mondo dal cattivo gusto" e "L'Orata Innamorata. Racconti e ricette di cucina afrodisiaca"; in collaborazione con Marcello Brusegan, storico veneziano, ha pubblicato per i tipi di Newton & Compton "La Cucina Veneziana" con la riproposizione in chiave moderna di alcuni piatti del Rinascimento veneziano. Oltre a vari articoli, recensioni e racconti pubblicati sul web, ha anche pubblicato per i tipi di Kitchen Inc. il saggio "Vita di un tonno in scatola. Paranoie esistenziali ai confini della realtà domestica".

Nel poco tempo a sua disposizione ha fatto nascere un'etichetta discografica che fino ad ora ha pubblicato un unico disco: il suo.
Ha cercato di fare l'executive chef (madonna che parolone obsoleto!!!!) per Moreno Cedroni e Gualtiero Marchesi (senza contare un discreto numero di altri Chef come Michel Roux, Michel Chabran e compari), mentre ora è responsabile della ristorazione di Eataly Bari.

C'è chi giura di non averlo mai visto dormire. Non provate a chiederglielo, però!

MOLFETTA
BA

Le mie mancinità


Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto