SEXY GNOCCHI DI BARBABIETOLA CON MANDORLE E CREMA DI ZUCCHINE

LOVE
6
Cosa ci metto?

Per 4/6 persone

Per gli gnocchi
750 g. di patate a pasta bianca
200 g. di barbabietola pelata e tagliata a cubetti
250 g. di farina + 200 g. circa per impastare (alternativa: farina d’avena o di farro bianca)
1 uovo (alternativa vegetale: farina di semi di lino)
½ cucchiaino raso di polvere di chiodi di garofano
½ cucchiaino raso di cannella
½ cucchiaino raso di noce moscata
Sale

Per la crema
720 ml. di latte d’avena (o di riso o di mandorla) non zuccherato
60 ml. d’olio d’oliva o di semi d’uva
5 cucchiai di farina d’avena o farina 00 bio
una zucchina grande
una manciata di menta fresca
2 cucchiai di succo di spinaci (opzionale!)
pepe nero
sale

Per decorare
Mandorle a fettine o pistacchi al naturale


0g 1h 30m


Come lo cucino?

Sciacqua le patate e mettile in una pentola capiente coperte con acqua fredda. Cuocile per circa 40 minuti da quando l’acqua bolle, finchè non saranno morbide all’interno.

Taglia la barbabietola a cubetti molto piccoli e cuocila al vapore, utilizzando il cestello, con due dita d’acqua nel fondo della pentola per circa 15-20 minuti, Taglia le zucchine a cubetti ed arrostiscile con un filo d’olio a 200 gradi finchè saranno morbide e colorite.

Prepara ora la crema, che avrà bisogno di un’oretta circa di riposo per addensarsi. Metti l’olio in un pentolino e scaldalo a fuoco medio, poi toglilo dal fuoco e aggiungi la farina, mescolando con una frusta. Incorpora il latte a poco a poco, in modo da non formare grumi, e continuate a mescolare a fuoco medio finchè la crema non si sarà addensata.

Una volta cotte le zucchine, frullale in un frullatore o in un piccolo mixer insieme alla menta, al sale e alla crema. Puoi frullare finchè la consistenza risulti completamente omogenea oppure lasciare qualche piccolo pezzetto di menta visibile. La crema sarà di colore verde molto delicato, ma se vuoirenderlo più acceso puoi utilizzare del succo di spinaci ottenuto pressando due manciate di spinaci in una centrifuga. Lascia riposare la crema per un’oretta per una consistenza più densa.

Una volta cotte le patate, pelale e schiacciale utilizzando uno schiaccia-patate in una ciotola capiente. Nel frattempo, metti l’acqua a bollire prima di completare gli gnocchi, in modo da poterli cuocere al momento. Accanto alla pentola disponi anche una ciotola d’acqua fredda.

Frulla la barbabietola cotta con un uovo (o il suo sostitutivo) e uniscila alle patate, aggiungendo un pizzico di sale e le spezie. Mescola per ottenere un composto liscio. Incorpora la farina per ultima e mescola nuovamente per ottenere un impasto consistente ma morbido.

Distribuisci della farina su un piano di legno (non troppa, mi raccomando!) e crea un cilindro lungo, di circa 2 cm. di diametro, aiutandoti con la farina per non farlo attaccare sul piano. Ricavane dei pezzi più piccoli (lunghi circa 3 cm., o della misura che preferisci).

Cuoci gli gnocchi man mano che li prepari in acqua bollente e toglili quando verranno a galla. Passali in acqua fredda prima, e poi lasciali riposare su un piatto con un filo d’olio.

Non spaventarti se al momento gli gnocchi risulteranno troppo morbidi e il colore non sarà acceso; in una mezz’ora circa si raffredderanno, mostrando il loro splendido rosso e la consistenza sarà ottimale!

Servi gli gnocchi distribuendo qualche cucchiaio di crema sul fondo, sulla quale adagerai gli gnocchi. Complete con le mandorle a fettine (o i pistacchi) che potrai tostare per qualche minuto in padella.

Puoi cuocere gli gnocchi il giorno precedente o anche qualche ora prima. Al momento di doverli servire scaldali in padella con poco olio e mescolali utilizzando una spatola, in modo da non rovinarli.

 


Tutte le mancinità di questa ricetta
Al momento non sono presenti declinazioni
federica nucci
federica nucci
foodblogger
Designer, blogger, chef crudista, vegana...e non solo! Le mie ricette si ispirano alla cucina mediterranea tradizionale con influenze provenienti da ogni parte del mondo e sono studiate con ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto