Dessert di crema caffe' e mandorle con riso latte all'anice

LOVE
0
Cosa ci metto?

Per 4 monoporzioni circa :

Per il pan di spagna di riso:

  • 120 g di tuorli
  • 480 g di uova
  • 400 g di zucchero semolato
  • 400 g di farina di riso
  • 40 g di amido di riso

Per il risolatte all’anice : 

  • 500 ml di latte intero
  • 150 g di riso carnaroli
  • 30 g di anice verde di Castignano
  • 40 g di zucchero semolato
  • un pizzico di sale

Per la crema di riso al caffè e mandorle :

  • 500 ml di latte di riso
  • 3 cucchiaini di caffè solubile
  • 4 cucchiai di amido di riso
  • 4 tuorli
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 10 ml di sciroppo alle mandorle

Per la bagna :

  • circa 4 tazzine di caffè da moka
  • 20 ml di liquore all'anice
  • 30 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato

Per la decorazione :

  • granella di mandorle
  • mandorle a lamelle
  • zucchero a velo
  • cacao amaro

0g 2h 0m


Come lo cucino?

Prepara la base di pan di spagna. Versa nella planetaria le uova, i tuorli e lo zucchero e monta con la frusta per almeno 10 minuti o comunque fino a quando il composto non risulta gonfio e spumoso. A parte setaccia la farina e l’amido di riso che unirai al composto di uova, lentamente con una spatola, con movimenti dall’alto verso il basso. Imburra e infarina uno stampo quadrato di circa 25 x 25 cm . Versa il composto al suo interno e inforna a fuoco già caldo a 190 ° C per circa 40 minuti. Spegni il forno, aprilo leggermente per evitare un abbassamento brusco della temperatura, sforna e fai raffreddare sulla gratella. Tieni da parte.

Prepara ora la crema. In un pentolino metti a scaldare il latte di riso insieme allo sciroppo di mandorle e ai cucchiaini di caffè solubile. Con l’aiuto di uno sbattitore monta i tuorli insieme allo zucchero, unisci l’amido di riso e versa lentamente nel latte caldo. Mescola velocemente e prosegui la cottura fino a quando la crema non comincia ad addensarsi. Spegni il fuoco e tieni da parte fino al completo raffreddamento.

 
Prepara il risolatte all’anice. Versa il latte in una casseruola, unisci lo zucchero e il sale e  mescola fino al completo scioglimento. Unisci l’anice e poco prima che il latte raggiunga il bollore spegni il fuoco, copri e lascia l’anice in infusione per circa un’oretta.Priva il latte dei semi di anice passandolo attraverso un colino a maglia stretta. Riporta pertanto sul fuoco e appena il latte raggiunge il bollore, abbassa il fuoco e aggiungi il riso, mescola rapidamente e prosegui la cottura a fuoco dolce per circa 20 / 30 minuti. Se vedi che il riso si “asciuga” troppo unisci altro latte caldo, ma non eccessivamente.Una volta giunto a cottura, spegni e tieni da parte.

Prepara la bagna mescolando il caffè, con il liquore di anice, l’acqua e lo zucchero.

Taglia il pan di spagna con un coltello ben affilato in 4 rettangoli della stessa grandezza, all’incirca di 12 cm x 8 cm. Per ogni rettangolo di pan di spagna procedi in questa maniera : taglia a metà nel senso della lunghezza. La prima parte adagiala su un piattino, bagna con la bagna usando un pennellino, aggiungi la crema al caffè e mandorle con l’aiuto di un sac a poche e cospargi con della granella di mandorle. Adagia sopra l’altra metà di pan di spagna e di nuovo procedi prima con la bagna, poi con la crema e infine con un pò di granella di mandorle. Aggiungi ora un cucchiaio circa di risolatte all’anice in superficie, decora con le mandorle a lamelle e la granella, ed infine cospargi con del cacao amaro e dello zucchero a velo.

Gusta il dessert appena composto oppure se preferisci, conservalo in frigo per un massimo di 24 ore e servilo.

 
 

 


Tutte le mancinità di questa ricetta
Al momento non sono presenti declinazioni
Tamara Cinciripini
Tamara Cinciripini
foodblogger
Food blogger per passione, ottimista per natura, amante del buon cibo e del buon vino... Moglie e mamma di due bimbi, 37 anni con un passato da ragioniera, solo dopo le gravidanze riesco a ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto