Lagane di san Giuseppe con crema di scarola

LOVE
0
Cosa ci metto?

Per l'impasto:

  • 400 g di semola
  • vino rosso da tavola
  • 10 g di sale

Per il condimento:

  • 2 cespi di scarola stufata
  • uno spicchio di aglio
  • acciughe dissalate
  • mollica di pane secco
  • pinoli
  • menta
  • olio
  • sale
  • vino senza solfiti

2h


Come lo cucino?

Impasta la farina aggiungendo il vino un po’ alla volta fino ad ottenere un impasto sodo. Lascia riposare. Monda e stufa la scarola, scolala conservando l'acqua di cottura e passala immediatamente in acqua fredda. Strizzala e frullala con olio, acqua di cottura, aglio e di sale. Stendi la pasta e tagliala con la rotella, in strisce di circa 7 cm di lunghezza. In un pentolino riscalda l'olio e aggiungi le acciughe. Quando si saranno disfatte, aggiungi mollica e pinoli e cuoci fino a quando saranno tostati. Cuoci le lagane in acqua bollente, aggiungendo un filo d'olio all'acqua di cottura per poi condirle con il pesto di scarola. Dopo averle messa nei piatti, cospargile con la mollica di pane e qualche foglia di menta. Da accompagnare con un bel bicchiere di vino rosso pugliese. 

Note:
La scarola fa parte della famiglia delle cicorie. È molto ricca di acqua, potassio, vitamina A e vitamina C. Grazie all’elevato apporto di fibre contribuisce ad aumentare il senso di sazietà e a ridurre l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi. Il suo sapore leggermente amarognolo indica la presenza di sostanze benefiche per il fegato.

 


Tutte le mancinità di questa ricetta
Al momento non sono presenti declinazioni
Gianluca & Laura
Gianluca & Laura
foodblogger
Se fosse solo una questione di nutrirsi, ce la sbrigheremmo in pochi minuti. Se fosse solo una questione di calorie da fornire al proprio corpo, non ci prenderebbero tanta energia i discorsi intorno ...vai alla scheda
Lorenza Dadduzio
Lorenza Dadduzio
foodographer
Piccola piccola. Diresti quasi smiltza. Ma con occhi grandi e mani curiose che scorrono e attraversano la superficie del mondo, desiderose di assaporare e trasformare ogni cosa in bellezza ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto