Torta Lavoisier

LOVE
0
Cosa ci metto?

(Ingredienti per una tortiera 23×23 cm)
Per la crema di zucca:
-250 g netti di zucca butternut;
-250 ml di latte di riso;
-30 g di amido di mais;
-20 g di zucchero di canna mascobado o 2 cucchiai di sciroppo d’acero;
-3 cucchiai di latte di soia;
-1,5 cm di zenzero fresco;

Per l’impasto:
-crema pasticcera alla zucca;
-150 g di farina 2;
-150 g di cioccolato fondente 72 %;
-60 g di olio extravergine d’oliva;
-50 g di farina 0;
-40 g di fecola di patate;
-1 bustina di lievito per dolci;
-2 manciate di pistacchi di Bronte;
-un pizzico di vaniglia bourbon in polvere;
-sciroppo d’acero per spennellare;
-(50 g di acqua se necessari a rendere l’impasto meno denso).




Come lo cucino?

Cuoci a vapore la zucca tagliata a pezzettoni per 10 minuti.

Grattugia lo zenzero direttamente nel latte di riso e scaldalo.

Unisci in una ciotola lo zucchero, l’amido ed il latte di soia: si formerà una sorta di pastella.

Frulla a purea la zucca cotta.

Quando il latte di riso sarà caldo, versalo poco per volta nella “pastella” ed amalgama. Rimetti il composto sul fuoco e, mescolando, aggiungi la purea. Continua a cuocere a fuoco basso per altri 8-10 minuti, mescolando, finché non sarà ben densa.

Preriscalda il forno a 180°. 

In una ciotola, unisci le farine e la vaniglia. Aggiungi l’olio ed amalgama per ottenere un composto sabbioso. Aggiungi la crema e se necessario, l’acqua. Trita a coltello il cioccolato ed infarina leggermente. Aggiungi all’impasto, insieme al lievito, ed incorpora.

Olea ed infarina la tortiera, versa il composto e livella. Cospargi con i pistacchi ed inforna per 35 minuti.
Verifica la cottura con uno stecchino e sforna. Dopo un paio di minuti togli la torta dalla tortiera e poggiala su una griglia a raffreddare completamente.

Taglia e gusta.


Tutte le mancinità di questa ricetta
Al momento non sono presenti declinazioni
Alessia Aloe
Alessia Aloe
foodblogger
Calabrese, laureata in giurisprudenza, amante di Napoli e dei film di Troisi ed affascinata dai voli degli stormi,dal Cupolone di sera e dal David in tutta la loro silenziosa maestosità,e ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto