SformiAmo Zucca e Miglio

LOVE
0
Cosa ci metto?

-500 gr di zucca pulita
-50 gr di miglio decorticato
-1 cipolla bianca
-Acqua
-Olio evo q.b.
-Sale marino integrale q.b.
-Salvia e rosmarino per guarnire


0g 1h 30m


Come lo cucino?

Dei tanti abbinamenti a cui si presta la zucca credo che quello con il miglio sia uno dei più azzeccati. Così ho sfruttato questo connubio per realizzare una sorta di sformato morbido…lo SformiAmo Zucca e Miglio.
Poichè è facilissimo da fare, bisogna provarlo!

Sciacqua abbondantemente il miglio sotto l’acqua corrente con l’aiuto di un colino e ponilo in pentola a pressione con una proporzione di acqua di 1:5 ed una presa di sale. Fallo cuocere per 30 minuti da quando la pentola entra in pressione.

Nel frattempo affetta la cipolla e soffriggila in padella.

Pulisci e taglia la zucca a cubetti, poi versali nella pentola con la cipolla. Sala, mescola e lascia che prenda calore.

Aggiungi un filo di acqua, abbassa la fiamma e metti il coperchio, lasciando che il vapore che si forma all’interno della padella cuocia la zucca (ci vorranno almeno dieci minuti, ma il tempo dipenderà dal tipo di zucca e dall’umidità presente: è pronta quando si sfalda premendo con la forchetta).

Spegni il fuoco e versa il miglio nella padella con la zucca. Amalgama, prima con il cucchiaio, poi frulla con il minipimer, per una consistenza più liscia.

Versa in una teglia da forno leggermente oliata ed inforna a 200° per circa 30 minuti.

Lascia stiepidire e guarnisci con foglie di salvia ed aghi di rosmarino.

Per un risultato ancora più goloso, a metà cottura, potete arricchire con una spolverata di mandorle tritate, o semi di sesamo. Io per questa volta l’ho lasciato molto semplice, ma alla prossima lo proverò senz’altro così!


Tutte le mancinità di questa ricetta
Al momento non sono presenti declinazioni
Serena Brozzi
Serena Brozzi
foodblogger
La cucina della nonna, con tutto il suo carico di tradizione. I principi della cultura macrobiotica. La creatività delle ricette vegane. Amalgamare bene il tutto, ed aggiungere un pizzico di ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto