Spaghetti al pesto rivisitato con pomodorini confit

LOVE
0
Cosa ci metto?

Per 2 persone:
140 g di spaghetti di farro integrale
100 g di fagiolini freschi (spuntati e privati del filo)
2 mazzi di basilico fresco (meglio se appena raccolto)
1 piccola patata
1 presa di mandorle pelate
1 presa di semi di girasole
1 spicchio di aglio
qualche cappero dissalato
pepe in grani
gomasio
olio extravergine di oliva
sale integrale

Per i pomodorini confit:
pomodorini ciliegino
1 spicchio di aglio
erbe aromatiche fresche (timo, rosmarino, salvia, basilico, origano)
buccia di limone (non trattato)


0g 1h 0m


Come lo cucino?

Per i pomodorini confit:
Lava con cura i pomodori (meglio se appena raccolti), distribuiscili sulla leccarda rivestita di carta forno assieme a tutti gli aromi e alla buccia di limone grattugiata. Cuoci in forno ventilato a 130°C per 45 minuti circa. A cottura ultimata elimina tutti gli aromi e lo spicchio d’aglio e condisci con dell’olio appena scaldato sulla fiamma e un pizzico di origano fresco. Tieni da parte.

Per il condimento:
Lava la patata, riducila a cubetti non troppo grossi e disponila in un pentolino coperta da poca acqua e un pizzico di sale; porta a bollore e cuoci fino a quando risulterà ben tenera. Condisci con un filo d’olio appena scaldato sulla fiamma e del gomasio.

A parte, porta a bollore dell’acqua salata in un pentolino e tuffavi i fagiolini, facendoli cuocere per 5-7 minuti. Scolali e immergili subito in acqua fredda per arrestarne la cottura e fissarne il colore. Condisci con del gomasio e un filo d’olio appena scaldato.

Trita grossolanamente i capperi dissalati e tieni da parte. Fai tostare le mandorle e i semi di girasole a fiamma bassa, fino a quando saranno appena dorati; tritali grossolanamente al coltello.

Trasferisci tutti gli ingredienti per il pesto (escluse le verdure) in un mortaio assieme allo spicchio d’aglio, un pizzico di sale e qualche granello di pepe. Inizia a pestare fino ad ottenere una “farina” grossolana. A questo punto aggiungi le foglie di basilico (appena sbianchite per 2-3 secondi in acqua bollente salata e subito raffreddate in acqua e ghiaccio, in modo da mantenere un bel colore verde brillante) e continua a lavorare al mortaio fino ad ottenere un pesto omogeneo.

Cuoci gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolali al dente; trasferiscili in un wok assieme alle verdure cotte e ai capperi tritati. Aggiungi un filo d’olio e continua la cottura a fiamma bassa per uno o due minuti.
Lontano dal fuoco, incorpora infine il pesto e mescola con cura. Ultima il piatto guarnendo con i pomodori confit e con qualche rametto di erbe fresche.

Buon appetito sempre con Gusto e Salute!


Tutte le mancinità di questa ricetta
Al momento non sono presenti declinazioni
Lucrezia di Lernia
Lucrezia di Lernia
foodblogger
Sono una naturopata, diplomata presso la Scuola Italiana di Medicina Olistica, food blogger e scrittrice di articoli su importanti riviste di settore. Opero in questo campo ormai da diversi ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto