Zuppa affumicata di cicerchie con patate dolci e funghi

LOVE
0
Cosa ci metto?

- 300 g di cicerchie
- 180 g di funghi misti freschi o surgelati (prataioli, champignon, cardoncelli, etc.)
- 150 g di patate dolci
- qualche foglia di alloro, salvia, rosmarino
- 1 spicchio di aglio
- 1 cipollotto fresco
- 1 cucchiaino colmo di paprika affumicata
- olio extravergine di oliva
- sale
- pepe


0g 2h 30m


Come lo cucino?

Metti a bagno le cicerchie per 48 ore, cambiando l'acqua 4-5 volte. Le cicerchie infatti contengono una neurotossina (ODAP) che, se assunta in quantità eccessiva, potrebbe causare una malattia nota con il nome di latirismo caratterizzata da una spasticità irreversibile degli arti inferiori. Il lungo ammollo in acqua di questo legume - e ovviamente la cottura in seguito - contribuisce a sconfiggere la sua potenziale neurotossicità.

Dopo l'ammollo di 48 ore, scola le cicerchie, sciacquale sotto l'acqua corrente e ponile in un tegame, possibilmente di coccio. Condisci con l'aglio in camicia leggermente schiacciato, un rametto di rosmarino, una foglia di alloro ed una foglia di salvia. Ricopri con una quantità di acqua pari al triplo del volume delle cicerchie, metti su fiamma moderata e comincia la cottura. Con una schiumarola elimina man mano la schiuma che si formerà a galla. Lascia sobbollire le cicerchie dolcemente per due ore circa o fino a quando non saranno morbide. Sala solo a fine cottura per evitare che la buccia esterna del legume si indurisca.

Una volta cotte, elimina le erbe e l'aglio, preleva un paio di mestolini di cicerchie e frulla con un mixer ad immersione, aiutandoti con un po' di acqua di cottura. Tieni da parte in caldo la crema di cicerchie e le cicerchie intere.

Lava e pela le patate dolci e e tagliale a cubetti di 1 cm circa per lato.

Taglia a rondelle il cipollotto e fallo stufare dolcemente in un fondo di olio extravergine di oliva, stando attenti a non farlo bruciare. Il cipollotto è molto ricco di zuccheri, per cui tende facilmente a colorirsi. Per evitare ciò, tieni la fiamma bassa e se necessario aiutati nella cottura con poca acqua tiepida. Una volta che il cipollotto risulterà morbido e trasparente, aggiungi nel fondo di cottura la paprika affumicata e falla tostare leggermente in modo che tutto il suo aroma possa sprigionarsi. A questo punto unisci le patate a cubetti e lasciale rosolare per un paio di minuti. Infine aggiungi le cicerchie intere con un po' del loro liquido di cottura in quantità sufficiente a ricoprire gli ingredienti a filo. Copri con il coperchio e lascia cuocere per 15 minuti a fiamma moderata.

Nel frattempo monda i funghi e puliscili dalla  terra con un panno umido.  In una padella con un fondo di olio fai saltare i funghi (nel caso in cui dovessi utilizzare quelli surgelati, versali ancora congelati in padella, alzando solo un po' la fiamma per fare evaporare i liquidi che rilasceranno). Condisci con sale e pepe e porta a cottura.

Quando mancheranno 5 minuti alla fine della cottura della zuppa, aggiungi i funghi saltati, la crema di cicerchie tenuta da parte e prosegui la cottura. Aggiusta di sale se necessario.

Servi la zuppa calda con una macinata di pepe fresco di mulinello. Bon appetit.


Tutte le mancinità di questa ricetta
Al momento non sono presenti declinazioni
Eleonora e Serena Corvasce
Eleonora e Serena Corvasce
foodblogger
Due sorelle barlettane, pugliesi doc., food blogger, food writer e chef amatoriali. Molto curiose, sempre in fermento, dedichiamo tutto il tempo libero ad imparare tecniche, a sperimentare nuovi ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto