Mangiare a Natale senza sensi di colpa
Come destreggiarsi senza paura tra le tavole imbandite
LOVE
0
Mangiare a Natale senza sensi di colpa
Mangiare a Natale senza sensi di colpa
Pubblicato da Michela Cicuttin il 20/11/2017

Sta arrivando il Natale, il periodo più bello dell’anno, almeno per quanto mi riguarda. Sono una romantica, mi piacciono le vetrine illuminate, le canzoncine di Natale per strada, i regali sotto l’albero…e le tavole imbandite con qualsiasi prelibatezza!

In questo periodo, infatti, la quantità di cene, feste e aperitivi inizia a moltiplicarsi e molte persone, soprattutto chi lotta con il peso, rischiano di vivere queste giornate di festa come un momento di grandi rinunce, di paure e di frustrazioni. Nulla di più sbagliato! La mia politica come nutrizionista è che Natale è per tutti, anche per chi ha qualche chilo in più.

Quello che bisogna fare è semplicemente imparare a gestire le situazioni “pericolose” trovando il giusto equilibrio, godendo al meglio delle feste, senza inutili sensi di colpa e autoflagellazioni. Magari non saranno i giorni più salutari della vostra vita ma pazienza!  Il bello del Natale è proprio quello di poter fare una pausa da tutto, anche dalla dieta rigida e dalla stressante ricerca della perfezione, stare in famiglia essere felici per tutto ciò che rende la vita splendida, cibo incluso.
 

Briciole di Consapevolezza di Michela Cicuttin - Natale

Ovviamente questo non significa perdere completamente il controllo, anche perché gennaio arriva in fretta e poi rimettersi in forma potrebbe essere molto più difficile.

Quindi come fare per mangiare a Natale liberamente, senza impazzire? Esistono dei semplici consigli che potete seguire per affrontare in serenità questo periodo che, per chi è a dieta, può sembrare un percorso a ostacoli.
 

6 consigli semplici per mangiare a Natale e godere a pieno delle feste, senza cadere nella trappola del senso di colpa
 

1. Mantenetevi

Come prima cosa ricordatevi che il vostro obiettivo durante il periodo di Natale non deve essere quello di perdere peso ma semplicemente quello di cercare di mantenerlo (anche se siete a dieta!). Cercate di essere realisti. È giusto porsi delle mete anche nel periodo delle vacanze ma devono essere raggiungibili. Dire “non assaggerò neppure un dolce durante tutte le festività” probabilmente non lo è e sarà solo fonte di frustrazione.

2. Approfittate del tempo

Natale è sinonimo di vacanze e quindi di maggiore tempo libero. Approfittatene per fare un po’ più movimento del solito. Camminare, nuotare, sciare o qualsiasi altro passatempo piacevole può essere un buon modo per consumare le calorie extra introdotte, senza sentirvi troppo in colpa.

Briciole di Consapevolezza di Michela Cicuttin - Natale


3. Selezionate

Il Natale è bello soprattutto perché si ha la possibilità di passare del tempo con amici e parenti che, nel corso dell’anno, non si ha modo di incontrare spesso. È necessario dire, d’altro canto, che a volte ci si ritrova a cena con persone che non si ha nessuna voglia di vedere, solo perché sembra maleducato rifiutare. Decidete cosa vale la pena di fare e imparate a dire no. In questo modo risparmierete calorie e anche qualche bruciore di stomaco non legato al cibo.

4. Non abbiate paura

Una volta decisi gli eventi da non perdere, andate e divertitevi, senza l’angoscia per quello che mangerete. Non significa, chiaramente, che vi dovete abbuffare fino a stare male, questo non è un comportamento equilibrato. Vuol dire, invece, che anche se mangerete qualcosa in più, potrete stare tranquilli: il corpo non si accorge di una singola giornata di sgarro, l’aumento di peso avviene nel tempo, quando gli errori si commettono tutti i giorni.

Briciole di Consapevolezza di Michela Cicuttin - Natale
 

5. Posticipate

Se sapete di aver mangiato a sufficienza ma non riuscite a smettere di pensare al panettone che c’è in dispensa, invece di dire “non posso mangiarlo”, provate con “lo mangerò più tardi”. Questo è un trucco che permette alla vostra mente di distrarsi e vi porta a trasformare “lo voglio, ma non posso” in “posso averlo, ma non è poi così importante”. Questo escamotage è molto utile nel ridurre le voglie!

6. Non inseguite la perfezione

Le vostre scelte alimentari non equivalgono al vostro valore come persone. Siate positivi anche quando le cose non vanno come avevate pianificato. Non cadete nella trappola della perfezione. Se alla fine delle vacanze vi ritroverete con qualche chilo in più non precipitate nel panico e non punitevi perché non siete stati sufficientemente forti. Mangiare troppo non è un crimine e non vi rende cattivi. Prendersi cura di se stessi significa anche perdonarsi quando si sbaglia. Questo è un periodo di gioia, non lasciate che un paio di situazioni frustranti vi rovinino le feste.

Briciole di Consapevolezza di Michela Cicuttin - Natale


Per salutarci vi lascio con una dolcissima ricetta natalizia di Elisa di “Peri & the kitchen”:
 

Tronchetto di Natale rivisitato - Peri & the kitchen

Vi auguro di trascorrere uno splendido Natale pieno di gioia e divertimento!

Ci vediamo il prossimo anno,

Michela
 


Michela Cicuttin
Michela Cicuttin
Laureata in Biologia Molecolare, lavora da diversi anni come Biologa Nutrizionista. Dopo aver frequentato corsi di Counseling Nutrizionale, diventa Mindful Eating Coach con l'obiettivo di ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto