Il vero segreto per perdere peso
No alle diete, si' alle buone abitudini
LOVE
0
Il vero segreto per perdere peso
Il vero segreto per perdere peso
Pubblicato da Michela Cicuttin il 07/06/2017

Buongiorno amici mancini, oggi vi voglio rivelare un segreto che da nutrizionista forse non dovrei dire: le diete non funzionano! O meglio, non funzionano nel lungo termine.

Quasi chiunque è capace di perdere peso seguendo una regime alimentare ferreo e un allenamento severo per un certo lasso di tempo. Ma poi? Cosa succede quando ho raggiunto il peso desiderato e devo fare i conti con il mantenimento?

Più e più volte le diete hanno dimostrato di non essere la soluzione definitiva per il dimagrimento.

Problemi di peso e, di conseguenza, di salute non compaiono all’improvviso ma si accumulano poco alla volta, come risultato di anni di abitudini sbagliate. Quindi è illogico credere che una dieta di alcuni mesi risolverà la situazione.

La dieta è una soluzione a breve termine, è come mettere un cerotto sulla pelle quando, invece, la ferita è profonda.

Sbarazzarsi dei chili in eccesso (e mantenere questa conquista) è un affare complicato. Chiunque abbia mai provato a seguire un regime dietetico con lo scopo di dimagrire sa che non è affatto così semplice e il motivo principale è che il successo si basa sulla forza di volontà.
La maggior parte di noi capisce intuitivamente che i broccoli sono più sani dei biscotti ma questo non cambia il fatto che i biscotti abbiano un buon sapore e si fa molta fatica a rinunciarvi.

Anche se siete tra quelle persone che hanno una volontà di ferro, neanche voi potrete resistere per sempre. Inevitabilmente arriverà quella fatidica “giornata no” nella quale avrete sonno o fame più del solito, o sarete tristi o arrabbiati, e la vostra debolezza alla fine vincerà, manderete tutto al diavolo rovinando il lavoro svolto, con molta fatica, nei mesi precedenti.

GolositÓ

La verità è semplice: se si vuole dimagrire, e soprattutto mantenere il risultato, quello che bisogna fare è concentrarsi sulla costruzione di sane abitudini che rivoluzionino completamente il proprio stile di vita e saranno destinate a divenire una routine da non abbandonare mai!

Trasformando alcune semplici azioni in abitudini, queste non richiederanno più l’applicazione di una granitica forza di volontà e, di conseguenza, non costeranno fatica.

Lo ripeto: una dieta non funziona nel lungo periodo, la costruzione di uno stile di vita sano, basato su una serie di buone abitudini, sì! Significa che se si riesce a sostituire le abitudini alimentari sbagliate con quelle sane, la perdita di peso diventerà una naturale conseguenza. Scegliete due o tre approcci salutari che volete inserire nella vostra quotidianità e partite da lì.

Una consuetudine richiede da due settimane a sei mesi per mettere radici. A dire il vero, per essere sulla buona strada, si dice che sia sufficiente superare i 21 giorni. Quindi iniziate con ciò che vi sembra più semplice e lavorate su quello. Cercate di superare i fatidici 21 giorni e non mollate! Poi magari, senza accorgervene, vi sarete portati a casa un nuovo modo, più corretto, per vivere il vostro rapporto con il cibo.

La cosa bella è che, una volta radicate, le buone abitudini sono difficili da eliminare quanto quelle cattive!

MindfulEating_perderepeso

Per concludere vi rivelerò qual è la mia “sana abitudine numero 1” dalla quale, secondo me, potreste partire: non consumare mai un pasto senza inserirvi una verdura e un frutto di stagione.

E, visto che la stagione è quella degli asparagi, vi saluto con questa ottima ricetta di Silvia Faraci: vellutata fredda di avocado e asparagi grigliati. Silvia è una mamma celiaca che ha fatto della sua intolleranza al glutine una virtù. Questa preparazione è tratta dal suo blog “Eppur Non C’è”, in cui troverete ottime ricette gluten free adatte ai celiaci ma perfette per qualsiasi palato.

Ecco la ricetta!

Vellutata fredda di avocado e asparagi grigliati

Vellutata fredda di avocado e asparagi grigliati

Ingredienti per due persone

1 avocado maturo
1 cipolla fresca
1 lime
1/2 mazzo di asparagi
brodo vegetale
semi tostati misti (girasole, lino, di zucca)
olio extravergine di oliva
sale

Procedimento

Griglia gli asparagi a fuoco basso coprendoli con alluminio, dovranno risultare teneri. In alternativa cuocili in forno con uno spicchio di aglio, un filo di olio e poca acqua
Taglia l'avocado a metà, rimuovi il nocciolo e scavane la polpa con un cucchiaio; raccoglila in una ciotola assieme agli asparagi cotti e tagliati finemente (tieni qualche punta da parte per l’impiattamento).

Aggiungi qualche cucchiaio di brodo vegetale a temperatura ambiente e frulla il tutto con il mixer ad immersione. Unisci il succo di mezzo lime, sale, un filo d'olio e continua a frullare. Regola di sapidità e aggiusta la densità e l'acidità della vellutata a piacere.
Servi con una manciata di semi misti tostati e qualche punta di asparago grigliata.

A presto,
Michela




 


Michela Cicuttin
Michela Cicuttin
Laureata in Biologia Molecolare, lavora da diversi anni come Biologa Nutrizionista. Dopo aver frequentato corsi di Counseling Nutrizionale, diventa Mindful Eating Coach con l'obiettivo di ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di pi├╣ sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto