Un anno al sapore di zenzero
La prima candelina del "Vegano sul Divano": considerazioni, festeggiamenti e raffreddore
LOVE
0
Un anno al sapore di zenzero
Un anno al sapore di zenzero
Pubblicato da Giulia Siena il 12/12/2015

Un anno passa in fretta.

Passano i giorni, le stagioni si rincorrono, cambiano gli elementi, le atmosfere, le note, i colori, i gusti, i luoghi e gli ingredienti. Cambiano per poi tornare, di nuovo, nella mente, tra le posate e i piatti, nei giorni e negli incontri. Così è successo anche per le ricette e le vicende che, un anno fa, ho deciso di raccontare, di fermare su carta ed esporre ai vostri occhi.

Poche settimane fa, a un anno dalla “nascita” del mio “Vegano sul divano”, a un anno da quando ho deciso di aprire la porta del mio salotto a voi per raccontare un'amicizia che non ha nulla di strano o di diverso, ma è qualcosa di fortemente mancino, mi sono sorpresa a pensare: quest'anno va festeggiato!

“Luca, pronto... pronto... Mi senti? – dico apprensiva al telefono che sembra abbia smesso di starmi ad ascoltare – Ci sei? Stai arrivando?”
“Si, tra poco meno di un'ora sarò li, ora sono in autostrada e la linea è pessima, – mi dice Luca rauco dall'altra parte del telefono - ma ho anche un gran mal di gola”.
“Noooooooo, ti sei fatto fregare da questo gran freddo – esclamo sorpresa – sentivo una voce troppo diversa dal solito... Dai, fai presto che ti aspetto, abbiamo da festeggiare... compi un anno!!!”
“Io? Ma stai scherzando? - affferma lui – ne avrò circa una trentina in più!”
“Ma sì, tu, “vegano sul divano”- ghigno – Secondo cucinaMancina ne hai appena uno. Dai, festeggiamo, intanto però devi curarti questo mal di gola. A dopo”.

Chiudo la telefonata e penso che, appena arriverà Luca e prima di far partire i festeggiamenti, avremo bisogno di un buon infuso, magari uno di quelli speziati che aiutano a rimettersi in pista. Penso che lo zenzero sarà perfetto: ne ho proprio qualche radice fresca in dispensa, l'ho comprata proprio ieri. Ne farò cuocere qualche fettina in un pentolino con acqua insieme a delle foglie di alloro e un po' di mela – come faceva mia nonna, sì – aggiungerò, poi, un po' di limone. Sarà perfetta per il mal di gola di Luca e per riscaldarsi in questo pomeriggio di inizio dicembre.

Lo zenzero, poi, potrà diventare anche il protagonista della cena di questa sera... saremo in sei, o forse otto, a festeggiare – a sorpresa – questa rubrica e il suo protagonista. Sarà una cena tutta vegan ma senza divieti, come piace a me. Magari un Risotto con zucca e zenzero (qui la ricetta). Sì, ho deciso, sfrutterò le mille proprietà dello zenzero (analgesico, antidolorifico e antifiammatorio) per salutare questo nuovo mese, questo primo anno, questo ritorno e questo continuo inizio.

Chi lo avrebbe mai detto... Intanto, “A mano a mano” di Rino Gaetano e corro in cucina.

Photo credits: Patrick Subotkiewiez
 

 


Giulia Siena
Giulia Siena
redattore
Pugliese di San Giovanni Rotondo - dove ogni tanto fuggo per attingere energia dalla terra e dai colori - mi trasferisco a Roma e dopo dieci anni, una laurea in lettere, un lavoro nel settore degli ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto