ZUCCHERO SI O NO?
Il ruolo dello zucchero nella nostra dieta accende il dibattito tra gli esperti
LOVE
0
ZUCCHERO SI O NO?
ZUCCHERO SI O NO?
Pubblicato da Elvira Greco il 05/10/2015

È di grande interesse il dibattito sulla corretta alimentazione e sulle scelte dei diversi stili alimentari, mediterraneo, vegetariano, vegano...così come si sta cercando di approfondire il ruolo degli zuccheri e delle farine raffinate rispetto alle patologie metaboliche.  Le opinioni degli esperti di settore sono molto differenti e discordanti, come per esempio le posizioni del professore Franco Berrino, studioso dell’associazione tra tumori e alimentazione e del professor Giorgio Calabrese, rappresentante delle istituzioni in campo di nutrizione.

Berrino è un acceso sostenitore dell’alimentazione  priva di alimenti raffinati come zuccheri, farine e prodotti da forno industriali, il cui consumo è associato all’aumento di sovrappeso, obesità, diabete, patologie metaboliche e tumori. Secondo Berrino, l’alimentazione corretta deve basarsi sul consumo di cereali integrali, legumi, verdura e poca frutta. Le proteine devono essere limitate a piccole quantità, scegliendo tra prodotti che derivino da allevamenti non intensivi, in cui gli animali sono alimentati e trattati nel rispetto dei loro cicli vitali e di crescita. Solo così i prodotti che arrivano sulle nostre tavole possono essere benefici per la nostra salute. Non si tratta di integralismo, dice Berrino, ma di buon senso.

Il professor Calabrese, invece, non demonizza zuccheri e farine raffinate, anzi sostiene che possano essere inseriti nell’alimentazione quotidiana in modo equilibrato e in quantità adeguate, essendo questi alimenti importanti per dare pronta energia a muscoli, cuore e cervello. Calabrese sostiene fermamente la validità della dieta mediterranea e l’importanza di non escludere nessun alimento in quanto ognuno apporta importanti principi nutritivi. Punta il dito sugli estremismi alimentari e delle “mode monotematiche” come il crudismo e il vegan, sostenendo l’importanza di fare scelte non per moda ma per salute. 

E noi cosa ne pensiamo? Che entrambe le posizioni hanno i loro punti di forza e le loro debolezze. Non si può negare che sia aumentato il consumo alimentare e soprattutto l’uso di alimenti industriali e raffinati, e che questo fenomeno sia andato di pari passo con un aumento dell’indice di massa corporea, soprattutto nei bambini.

Noi sosteniamo che qualsiasi scelta alimentare, dall’utilizzare solo prodotti integrali, all’eliminazione dello zucchero, dalla dieta vegana a quella mediterranea debbano essere fatte con consapevolezza e coscienza e non per moda o per sentito dire. È fondamentale per la nostra salute conoscere gli alimenti, la loro provenienza e le metodiche di coltivazione e allevamento perché ciò può incidere sulla nostra salute ma anche sull’ambiente. 

Per approfondire:
http://magazine.expo2015.org/it/lifestyle/franco-berrino.-facciamolo-scomparire-questo-zucchero
http://www.portaaporta.rai.it/puntate/oltre-4-milioni-la-carica-dei-vegani/

Foto credits: Kurtis Garbutt


Elvira Greco
Elvira Greco
foodblogger
Nutrizionista per mestiere e praticante della sana alimentazione nella vita. Cerca di comunicare la cultura del buon cibo e del piacere di mangiare … per restare in salute! Assaggia un ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto