Il mercato biologico di Raspail
Un paradiso all'improvviso...sulla rive gauche!
LOVE
0
Il mercato biologico di Raspail
Il mercato biologico di Raspail
Pubblicato da Anna Zattoni il 10/11/2015

Parigi, la città della Tour Eiffel che sbrilluccica di sera, delle soffici crêpes che fanno impennare la glicemia, del superbo Louvre e dei jardins sparsi un po’ ovunque; Parigi: la citta dei croissant, delle baguette sotto all’ascella, delle sexy giarrettiere del Moulin Rouge, dei bagni senza bidet e di rue de l’Alboni (la via che ospita l’appartamento di Ultimo Tango a Parigi!).

Ogni volta che percorro le vie del centro, gira e rigira, penso sempre alla stessa cosa: cavoli, che città bellissima!
Vivo nel quindicesimo arrondissement insieme al mio ragazzo magro e al nostro gatto ciccione: insieme, nel nostro monolocale adorno di gerani rossi, formiamo una squadra mancina - quasi - perfetta (dico “quasi”per via del micio che, sì, mangia bio…però è onnivoro).

Proprio a questo proposito, voglio darvi una rassicurazione: essere mancini a Parigi è un’impresa possibile. 
Passeggiando per i quartieri della capitale, infatti, non è per nulla raro imbattersi in ristoranti vegetariani e vegani, in catene che propongono prodotti certificati, in eventi che educano i cittadini alla sostenibilità e in mercati con prodotti locali.

Uno di questi è il mercato biologico di Raspail, situato nell’omonimo boulevard della rive gauche, che ha luogo ogni domenica mattina.
Le bancarelle dei commercianti propongono frutta e verdura certificata, formaggi e marmellate di propria produzione, legumi, cereali, saponi, rimedi naturali contro i malanni di stagione…e perfino sciarpe e bijoux!



Qualcuno espone magnifici dolci e biscotti fatti a mano, così come un numero indefinito di varietà di miele, di farine integrali e di libri sull’alimentazione naturale e sulla tutela dell'ambiente.

Insomma, un paradiso mancino poco distante dalla Tour Montparnasse!
Voci di corridoio, oltretutto, dicono che non sia così difficile incrociare qualche vip intento a fare acquisti…si sa mai che vediate “Carlà” alla bancarella dei bijoux!

 


Anna Zattoni
Anna Zattoni
foodblogger
Sono Anna, credo nella sostenibilità ambientale e, in qualità di ecologa, non mi stanco mai di diffonderne i principi. Vivo a Parigi insieme al mio ragazzo, magro e vegetariano, e ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto