FOODSCAPES E IL RIUTILIZZO DEGLI SCARTI ALIMENTARI
LOVE
0
FOODSCAPES E IL RIUTILIZZO DEGLI SCARTI ALIMENTARI
FOODSCAPES E IL RIUTILIZZO DEGLI SCARTI ALIMENTARI
Pubblicato da Sara Panarella il 21/01/2015

Nonostante non godano di ottima reputazione le carote sono una delle verdure preferite dalla mia bambina più piccola. Le mangia non solo crude - magari sgranocchiate con tranquillità sul divano - ma anche semplicemente bollite, condite con olio e un pizzichino di sale. Preparate così riesce a farne bis e a volte anche il tris...se non è preferenza questa!

Proprio gli scarti della carote entrano come protagonisti in un un progetto di  Whomade in collaborazione con Michela Milani denominato Foodscapes. Si tratta di ciotole realizzate con scarti alimentari: avanzi di carote, ma anche buccia di arachidi, e come legante amido di patata. Hanno la forma del seme, figura elegante ma insieme rappresentativa del percorso che dall'origine della pianta porta al consumo in tavola e oltre. Lo smaltimento è semplice ed ecologico: si sciolgono in acqua, che a sua volta potrà essere riutilizzata come concime.
Proprio per questo è necessario usare un'unica accortezza: i cibi da offrire con il Foodscapes devono essere secchi...anche se si potrebbe provare a usare una bella foglia d'insalata perfettamente asciutta per cibi magari non cremosi, ma leggermente più umidi.

Che piatto preparare con le carote, che sia anche asciutto? Biscottini, naturalmente! Ne ho preferita una versione salata, perfetta per la merenda e per dare nuova vita e, per chi non è come mia figlia, nuovo gusto a uno degli alimenti sempre presenti in cucina,ma che poi viene spesso bistrattato e...avanzato!

Photo credits
Tuija Aalto
W
homade


Sara Panarella
Sara Panarella
redattore
Bibliotecaria, laurea in Filosofia e mamma di tre bellissime bambine. Cucino da sempre grazie alle nonne e al "Manuale di Nonna Papera", utilizzato in piena libertà  per ...vai alla scheda

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Leggi l'informativa per saperne di più sui cookie e su come negare il consenso al loro uso. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Accetto